Superyacht.eu Nautica Digitale
Share this page
Tell a friend


IMPRESSIONE DI NAVIGAZIONE

Articolo estratto dall'archivio di migliaia di prove di barche effettuate da Nautica in quasi 50 anni di attività

Prove di navigazione

Si ricorda che il modello oggetto di questa prova potrebbe essere fuori produzione mentre il prezzo, se presente, si riferisce al momento della pubblicazione dell'articolo sulla rivista

Per eventuali informazioni aggiornate sul modello in prova nonché su tutti gli altri modelli prodotti dal medesimo cantiere vi rimandiamo al nostro
ANNUARIO
DELLA NAUTICA

Articolo di
Lino Pastorelli

Pubblicato su Nautica 567 di luglio 2009


AZIMUT 53

Azimut 53

Un flying bridge luminoso e mediterraneo, dove il family feeling con la flotta già esistente non esclude un significativo upgrade costruttivo.

Azimut 53 Fresco di stampo, non ancora presentato ai boat show, è appena arrivato in Liguria il nuovo Azimut 53 e "Nautica" lo ha testato in anteprima assoluta. Diciamo che la veste grafica dello scafo, almeno su questa numero uno, è abbastanza di rottura: una sontuosa tinta violacea dai toni cangianti, l'Ocean Purple, evocativa di esotiche nuances notturne. Gli interni sono invece in linea con quanto tradizionalmente propone Azimut ai suoi armatori: moderni ma non minimali, con sobri accostamenti pelli-legno-tessuti e diverse soluzioni intelligenti per gestire al meglio cinque-sei persone conviventi in uno spazio di sedici metri per cinque, mixando privacy e convivialità, avventura e relax anche in crociere di un certo impegno.

Azimut 53 I tre diversi ponti concedono ogni possibilità, soddisfano ogni esigenza: l'open living principale lo troviamo sul fly, con una vasta area per godersi il miglior sole estivo, controllabile comunque da un tendalino scorrevole, mentre il pozzetto e la plancia abbassabile sono deputati a ogni sorta di rapporto diretto con il mare, dagli sport acquatici al semplice piacere del bagno. All'interno, l'evoluzione dimensionale delle famose finestrature a "pinne di squalo", che sono un po' un marchio distintivo Azimut assieme alle code del fly, e l'accorto posizionamento degli elementi strutturali, permettono alla luce di diffondersi nel salone e, ulteriormente riflessa dagli elementi chiari dell'arredo, creare risultati davvero notevoli.

Azimut 53 Si vive in simbiosi con la luce e con il mare, pur essendo protetti in ogni caso dal maltempo, dal freddo e dal caldo. Azimut ha introdotto diverse innovazioni su questa barca, tra cui una importante sulla procedura costruttiva; adesso il processo di infusione delle resine sui tessuti è totale, paratie portanti e vassoi inclusi, con il risultato di avere alleggerito e creato ulteriori elementi di irrigidimento e solidità. La navigazione nelle acque di Savona, una delle basi tecniche Azimut in Tirreno, ha evidenziato tutte le caratteristiche nautiche a cui ci hanno abituato i fly del cantiere piemontese oltre che all'evoluzione qualitativa ottenuta spostando in avanti lo step tecnologico costruttivo.

SCHEDA TECNICA

Progettista: Azimut Yachts / Stefano Righini / Carlo Galeazzi
Costruttore: Azimut-Benetti; via M.L. King 9-11; 10051 Avigliana (TO); tel. 011 93 161; fax 011 93 67270; sito web www.azimutyachts.net
Categoria di progettazione CE: B
Azimut 53 Lunghezza f.t.: m 16,70
Lunghezza scafo: m 16,40
Larghezza massima: m 4,95
Altezza di costruzione al galleggiamento: m 5,19
Immersione alle eliche: m 1,35
Dislocamento a vuoto: kg 22.000; a pieno carico: kg 27.000
Portata omologata: 12 persone
Totale posti letto: 6
Motorizzazione della prova: 2x715 HP Caterpillar Acert Compact
Potenza complessiva installata: 1.430 HP
Potenza fiscale totale: CV 130
Peso totale motori con invertitori: kg 2.724
Rapporto dislocamento a vuoto dell'imbarcazione/potenza motori installati: kg/HP 15,38
Tipo di trasmissione: linea d'asse con V-Drive e elica 4 pale diametro mm 740
Velocità massima dichiarata: 31 nodi
Velocità di crociera: 28 nodi
Consumo dichiarato a velocità di crociera: circa 200 l/h
Autonomia a velocità di crociera: 328 nm
Capacità serbatoio carburante: 2.340 litri
Capacità serbatoio acqua: 590 litri
Trasportabilità su strada: carico eccezionale
Prezzo con dotazioni standard e motorizzazione della prova: Euro 1.050.000 + IVA, franco cantiere.

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

Azimut 53 Carena: planante a V con pattini di sostentamento e geometria variabile (da 21° a 12° in uscita)
Costruzione e strutture: scafo realizzato in sandwich con anima in PVC; utilizzo di tessuti VTR biassiali e triassiali laminati per infusione con resine vinilestere. Paratie strutturali realizzate in sandwich infuso assieme allo scafo. Sovrastrutture rinforzate con fibra di carbonio. Pagliolati strutturali e utilizzo di adesivi strutturali di ultima generazione verificati con modelli di analisi derivati dall'industria aeronautica e automobilistica
Coperta: sandwich infuso di resine isoftaliche con teak incollato (opzione) su passavanti e fly
Zona di prua: pulpito inox, musone ancora con Delta da kg 25 e m 75 di catena ospitato nel gavone che accoglie in navigazione anche i parabordi. Verricello da 1.700 W con tamburo esterno. Prendisole con cuscineria
Azimut 53 Pozzetto: con fondo in teak, divano a C sotto cui si trova un gavone (l'eventuale frigo è ospitato qui) e la cabina marinaio/locale tecnico, gavoni laterali per cime ecc., passaggio a poppa con scala sul lato sinistro e alla passerella sul lato opposto (opzione, Opacmare da kg 450) o centrale (standard, Opacmare da kg 300). Due stazioni di ormeggio con winches e bitte sono in opzione
Plancetta poppiera: normalmente fissa, non strutturale, può essere richiesta abbassabile e con luci subacquee; è dotata di doccetta e scala bagno e pavimentata in teak
Flying bridge: teak opzionale, mobile con grill, lavello, frigo; divano a U con tavolo, prendisole 5 mq, plancia comando con seduta, tendalino tessile scorrevole, roll-bar
Azimut 53 Posto di pilotaggio: nella zona rialzata del salone; la seduta regolabile elettricamente è condivisa con il divano della dinette mediante una traslazione dello schienale; la console, particolarmente ottimizzata per limitare riflessi e aumentare l'angolo di visibilità, comprende joystick manovra, contagiri, spie temperature e pressioni motori, allarmi, comandi flap, bow e stern thruster, verricello ancora, lavacatena e pompe di sentina. I comandi motore sono elettronici, Mini Command. L'elettronica è Raymarine e su questo esemplare è montato (opzionale) il GPS radar serie G 15", con doppio schermo più ripetitore esterno, ecoscandaglio, tridata, autopilota, VHF Raymarine 240E, bussola magnetica.

INTERNI

Azimut 53 Suddivisione e caratteristiche: a prua cabina ospiti con letto matrimoniale, doppio armadio appendiabiti, finestrature con settore apribile, ripostiglio sotto letto, accesso privato al bagno condiviso con l'altra cabina ospiti. Bagno con wc elettrico, lavabo in "vetro freddo" (materiale plastico) su top in rovere, armadio, specchiera, box doccia chiudibile integrato. La seconda cabina ha letti gemelli in piano, oblò apribile, armadio alto. Cabina armatore a centro barca con letto grande disposto a 45°, doppia finestra open view con settore apribile, angolo studio/dinette con poltroncine e tavolo-vanity, cassetti a parete, armadi, cromoterapia, mobile testa letto, comodini, TV da 32" con CD-DVD Home Theatre Bose (opzione). Azimut 53 Il bagno è privato con wc elettrico, lavabo in vetro freddo, vano doccia separato chiuso e con seduta. Sul ponte il salone è diviso dal cockpit da una porta scorrevole in acciaio e cristallo; nel living un divano gavonato sulla sinistra accompagnato a due pouf di cui uno si trasforma in tavolino da the è contrapposto al mobile che ospita sia il TV a scomparsa che tutte le stoviglie e la cristalleria con appositi fermi. Su un livello più alto, a destra e prima della plancia di comando, c'è la dinette con tavolo da sei e il divano a C; sul lato opposto la cucina, stile open space, con una completa dotazione di lavello, piastra elettroceramica con cappa aspirante e fermapentole, frigo + freezer 220 litri, forno combinato 40 litri, lavastoviglie e diversi spazi di stivaggio.

ACCESSORI

Azimut 53 Dotazioni di serie: teak in pozzetto, sulla plancia e sugli scalini al fly, passerella kg 300 centrale, plancia poppa fissa, doccetta calda/fredda, predisposizione impianto TV in salone e cabine, gruppo Koheler 3,5 kW, Raymarine Chart C80 8,4", Autopilot ST6002, Tridata ST60, VHF Raymarine 240 E, ecoscandaglio, mobili in rovere decapato
Optional sul fly: tendalino scorrevole, coperture laterali, grill, frigo, teak, cuscinerie divano prendisole poppa
Optional in coperta: teak sui passavanti, prendisole prua, stazioni ormeggio poppa, plancetta abbassabile, passerella laterale kg 450, tavolo pozzetto, sedie
Optional all'interno: aria condizionata, Home Theatre Bose con TV a scomparsa, illuminazione dimmerabile negli ambienti, lavastoviglie, stabilizzatore Seakeeper, cromoterapia in cabina e doccia armatore, I-boat, cabina marinaio, gruppo 17 kW, elettronica Raymarine serie E 120 o serie G 15".

LE IMPRESSIONI

Azimut 53 CONDIZIONI DELLA PROVA
Carburante: 1.560 litri
Acqua: 590 litri
Persone a bordo: 4
Vento: 5 nodi
Mare: quasi calmo.

PRESTAZIONI RILEVATE
Tempo per planare: 12 secondi a 2.000 giri/min compreso il ritardo dei comandi elettronici
Velocità massima: 31,5 nodi a 2.360 giri/min
Velocità minima di planata: 12,5 nodi a 1.400 giri/min.

VALUTAZIONE PRESTAZIONI

Tenuta di mare: poco valutabile sulla bonaccia, buon passaggio dell'onda, assetto stabile e ben controllato dai flap
Risposta timoneria: buona direzionalità, virata precisa, non molto stretta
Posto guida: buona visibilità sia in piedi che seduto grazie al sedile regolabile e al profilo della console. Comandi facilmente raggiungibili e raggruppati per settore
Manovrabilità di approdo: buona, qui c'è l'elica di prua e di poppa.

VALUTAZIONI COMFORT E FUNZIONALITÀ

Azimut 53 Coperta: percorribile con sicurezza, il prendisole di prua non ha tientibene, l'antiskid di buona tenuta
Pozzetto: un tavolo piuttosto grande (sei persone) per la categoria e un comodo divano per pranzare o per il relax; alla massima velocità qualche spruzzo polverizza a bordo; il marinaio ha una cabina sufficientemente vivibile e da cui si possono ispezionare diversi impianti
Flying bridge: molto spazioso e protetto, ha buone aree sunbathing e living
Interni: luminosi e con arredo contemporaneo, permettono una scelta tra due tonalità di colore del rovere, decapé e tinta miele. Tessuti, pelli e cuoio sono in colori sobri, in tono con le essenze. Notevole l'area notte con letti in piano per tutti gli ospiti, buone altezze e una armatoriale spaziosa grazie alla compattezza della sala macchine ottenuta con l'utilizzo di un rinvio V-Drive sui motori
Azimut 53 Comfort passeggeri: buono per 4-6 passeggeri, opzionalmente si può chiedere un divano letto in salone. L'insonorizzazione è funzionale e porta i valori di rumorosità ben sotto la media. La climatizzazione caldo/freddo (72.000 BTU) è, a richiesta, in ogni ambiente
Zona cucina: luminosa e funzionale, è quasi integrata nel salone pur essendone separata e non esclude chi cucina dalla vita conviviale di bordo
Servizi: funzionali, anche se non troppo grandi
Accessibilità e funzionalità vano motori: da un portellone in pozzetto, con possibilità di ispezioni e controlli. Dotazioni di filtri Munster sull'aspirazione dell'aria per limitare corrosioni saline
Quadro e impiantistica elettrica: Quadri 220 V in cabina marinaio e sopra il frigo in cucina. Quadri 24 V e 12 V in sala macchine e magnetotermici in timoneria. Staccabatterie in pozzetto, assieme alle emergenze. Batterie 24 V/270 Ah per servizi, 24 V/180 Ah per ogni motore. Presa da banchina con avvolgicavo, caricabatterie 50 A, generatore da 3,5 a 17 kW.