Superyacht.eu Nautica Digitale
Share this page
Tell a friend


IMPRESSIONE DI NAVIGAZIONE

Articolo estratto dall'archivio di migliaia di prove di barche effettuate da Nautica in quasi 50 anni di attività

Prove di navigazione

Si ricorda che il modello oggetto di questa prova potrebbe essere fuori produzione mentre il prezzo, se presente, si riferisce al momento della pubblicazione dell'articolo sulla rivista

Per eventuali informazioni aggiornate sul modello in prova nonché su tutti gli altri modelli prodotti dal medesimo cantiere vi rimandiamo al nostro
ANNUARIO
DELLA NAUTICA

Articolo di
Lino Pastorelli

Pubblicato su Nautica 525 di gennaio 2006


AZIMUT YACHTS - AZIMUT 62 S

La flotta sportiva del cantiere Azimut, sino a oggi composta dagli open 68 S e 86 S, si arricchisce di due modelli presentati allo scorso Salone di Genova, il 43 S e il 62 S, progettati come i precedenti da Righini-Azimut e Carlo Galeazzi, ideatori rispettivamente di design esterno/interno e décor.

Abbiamo avuto modo di testare in anteprima il 62 S uscendo in mare a Savona, base Azimut nel Mar Ligure; la barca si presenta con il consueto "family feeling" della gamma: linee filanti, scafo bordeaux (non obbligatorio, comunque!), ampie "open view" a fiancata, vetrate laterali specchiate dal profilo aggressivo, tettuccio con le code, poppa arrotondata. Rispetto ai modelli precedenti si è aggiunta una finestratura apribile, per dare ulteriore aria e luce alla cabina di prua. La scelta più radicale è stata fatta negli interni: due cabine, a prua e a poppa, eliminando quella centrale, sostituita da un saloncino e delineando una fascia di utenza, così come farebbe una spyder "due posti secchi", che esclude famiglie numerose o bande di amici, in favore di un'invidiabile privacy per poche persone. Il décor interno, contemporaneo ma non minimale, armonizza le tonalità contrastanti del legno wengé con gli inserti in cuoio del pavimento e i toni panna di tessuti e moquette; un particolare ruolo gioca la luce: discreta e diffusa dai cielini satinati sottocoperta, dai pannelli retroilluminati degli armadi, o a profusione dalle vetrate del salone, delle cabine, dall'hard-top aperto, definisce il carattere solare e mediterraneo dell'imbarcazione. Un particolare sistema di proiezione digitale nella sala sottocoperta, tramite il quale si possono visualizzare tutte le schermate del GPS e radar, permette di coinvolgere gli ospiti nella navigazione, di usare il PC o più semplicemente di vedersi un film a scelta nello storage di 200 DVD.

L'uscita nelle cupe acque savonesi con vento e mare ha evidenziato una carena assai morbida sull'onda e molto "friendly", con ancora qualche piccolo dettaglio da perfezionare, ma a un prototipo è il minimo dovuto. La manovrabilità in porto, con tutte le eliche (prua, poppa e i due motori) sincronizzate e gestite tramite joy-stick, è molto buona; insomma, il 62 S può accostarsi a buon diritto ai suoi fratelli maggiori e navigare nel segno di un lusso sportivo, giovanile e vagamente informale.

SCHEDA TECNICA

Progettista Exterior, Concept e Interior Layout: Stefano Righini; Interior Decor: Carlo Galeazzi
Costruttore: Azimut Yachts - Cantieri di Avigliana (TO)
Distributore: (Nord-ovest) Euronautica; tel. 0185 363301; (Nord-est) Timone tel. 071 60905; (Centro-Sud) Danimar tel. 06 65011688
Categoria di progettazione CE: B
Lunghezza f.t.: m 19,06
Lunghezza di omologazione: m 18,41
Larghezza massima: m 4,98
Immersione sotto le eliche: m 1,53
Dislocamento a vuoto: kg 25.000; a pieno carico: kg 28.000
Portata omologata: 12 persone
Totale posti letto: 4/6 + marinaio
Motorizzazione: 2x1.015 HP Caterpillar C18
Potenza complessiva installata: 2.030 HP
Potenza fiscale complessiva: 172 CV
Peso totale motori con invertitori: kg 3.672
Rapporto dislocamento a vuoto dell'imbarcazione/potenza motori installati: kg/HP 12,32
Tipo di trasmissione: V-drive
Velocità massima dichiarata: 34 nodi a 2.300 giri/min
Velocità di crociera dichiarata: 29,5 nodi a 2.000 giri/min
Consumo dichiarato a velocità di crociera: 340 litri/h
Autonomia a velocità di crociera: circa 240 miglia
Capacità serbatoio carburante: litri 2.700
Capacità serbatoio acqua: litri 900
Trasportabilità su strada: trasporto eccezionale
Prezzo con dotazioni standard e motorizzazione della prova: Euro 1.480.000,00 + IVA.

I consumi indicati nel grafico sono ricavati dalle curve di consumo del motore fornite dal costruttore, ma il consumo reale in mare potrà discostarsi dai dati pubblicati in funzione del carico imbarcato e della sua posizione, delle condizioni di uso dell'unità, della messa a punto e dello stato dei motori stessi, oltre che dalle caratteristiche delle eliche utilizzate.

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

Carena: carena a V con pattini di sostentamento e angolo di deadrise di 19,2°
Costruzione e strutture: struttura in fibra di vetro con tessuti multiassiali e legante in polvere; stratificazione realizzata con procedimento a infusione, resine vinilestere antiosmosi utilizzate per lo strato esterno (mm 5) e ortoftaliche per gli strati interni. Gelcoat a spruzzo neopentilico-isoftalico, paratie strutturali in sandwich di legno e schiuma espansa
Coperta: sandwich di vetroresina e PVC espanso
Zona di prua: musone inox con ancora Delta da kg 25, gavone con verricello 24V/1.700W, campana a filo coperta e contametri catena, prendisole con cuscineria, tientibene e portabicchieri
Pozzetto: con prendisole a schienale mobile, tambuccio di accesso alla cabina marinaio, portellone per discesa in sala motori, mobile in vetroresina con portaoggetti, lavello, frigo, pattumiera, grill, teak a pagliolo
Plancetta poppiera: strutturale, discesa dal cockpit con scala e cancelletto, accesso al garage (tender max 2,80 metri), pavimentazione in teak, scaletta bagno a scomparsa, doccia calda- fredda, opzionalmente abbassabile per ospitare un tender di maggiori dimensioni (3,20 metri).

INTERNI

Suddivisioni e caratteristiche: una porta in acciaio e cristallo ad ante scorrevoli rappresenta l'accesso dal pozzetto al salone principale a cui l'hard-top apribile dà ulteriore luce e aria e dove si trovano, a sinistra, un doppio divano disposto a L con tavolo trasformabile the-pranzo e, a destra, due mobili che ospitano radio-CD, vano portaoggetti (due sedie pieghevoli per il salone) e lo schermo al plasma a scomparsa; una scala con mancorrente inox (diversi tientibene inox sono disposti negli interni) conduce sul ponte inferiore (sul pianerottolo a fondo scala, in un vano apposito, c'è il posto della lava- asciuga biancheria) dove una dinette con divano trasformabile e poltroncine ha funzioni di disimpegno tra le due cabine e la cucina posta in un locale separato sulla fiancata destra; a prua una cabina con letti gemelli disposti a V ma comunque riunibili in un letto matrimoniale accoglie gli ospiti, luce e aria provengono da un osteriggio e dalle nuove finestrature laterali con oblò apribile; notevoli spazi di stivaggio e un vanity a scomparsa completano l'ambiente; il bagno di questa cabina, con due porte di accesso, ha anche funzioni di day toilet.

Dal saloncino si scende verso poppa nella cabina proprietario, illuminata dalle finestrature quadre che caratterizzano la linea open di Azimut. Sulla murata di dritta, una dinette rialzata a due posti concede colazioni con vista mare, veramente pochi decimetri, mentre il piano del tavolino, una volta ribaltato, rivela un piccolo vanity con specchiera; sul lato opposto si trova il letto disposto a 45° con comodini e cassettiere; due oblò apribili dietro pannelli a scomparsa, nuova introduzione sulla gamma, arieggiano l'ambiente. Il bagno armatoriale ha un vano doccia con colonna attrezzata, vano portaoggetti e seduta in legno; wc e bidet sono su piano rialzato e il lavabo, molto bello, è in cristallo fuso monoliticamente con il ripiano
Posto di pilotaggio: con poltrona pilota regolabile, divanetto biposto copilota, timone regolabile in acciaio-pelle, poggiapiedi. La dotazione prevede manette elettroniche sincronizzabili, quadri completi per i due motori, interruttori dei cristalli elettrici salone, hard-top, estrattori, luci e test vari, comandi flap e angolo di barra con relativi indicatori, interruttore lava vetri, indicatori acqua e olio per ogni motore, contagiri, contaore, amperometri, alternatori, bussola, VHF, Raymarine C80, autopilota, tridata, GPS
Zona carteggio: a fianco della timoneria o sul tavolo del salone
Zona cucina: cucina Gaggenau in acciaio inox completa di piano cottura in vetroceramica a 4 fuochi, pensili legno, doppio lavello inox con mixer calda-fredda, forno grill-microonde, lavapiatti (opzionale), frigo 230 litri, cappa aspirante, pannello scorrevole di chiusura.

ACCESSORI

Dotazione di serie: aria condizionata, generatore 6,5 kW, cime e parabordi, Raymarine C80 (qui usato come GPS-Chartplotter), VHF Shipmate, autopilota, verricello 1.700 Watt/24 V, passerella idraulica 2,90 metri
Optional: aria condizionata tropicale 66.000+5000 btu, generatore 17 kW, cabina marinaio, elica di poppa, joy-stick manovra, secondo joy-stick in pozzetto, frigo e icemaker in pozzetto, faro orientabile, verricelli pozzetto, sistema entertainment Lantic integrato con videoproiettore sottocoperta, TV+DVD 30" nel salone superiore, inferiore e cabina armatore, TV+DVD 20"cabina vip e 15" cabina marinaio.

LE IMPRESSIONI

CONDIZIONI DELLA PROVA
Vento: 25 nodi di tramontana
Mare: onda da vento.

PRESTAZIONI RILEVATE (con 1/4 gasolio, 1/4 acqua e 4 persone a bordo)
Tempo di planata da fermo: 10 secondi a 1.850 giri/min
Velocità minima di planata: 12 nodi a 1.100 giri/min
Velocità massima: 34,7 nodi a 2.350 giri/min
Velocità di crociera: 28,5/30,5 nodi a 1.900/2.000 giri/min.

VALUTAZIONE PRESTAZIONI

Tenuta di mare: la carena è quella a cui ci hanno abituato i precedenti open di Azimut, il 68 S e l'86 S, con una conduzione precisa e un passaggio assai dolce sull'onda
Posto guida: buona visibilità nelle diverse condizioni
Manovrabilità di approdo: il joystick che coordina i due motori con le eliche di prua e poppa permette manovre molto precise.

VALUTAZIONI COMFORT E FUNZIONALITÀ

Coperta: in una barca open, quindi solare per eccellenza, sono indispensabili le aree prendisole, qui presenti a prua e poppa e di buona superficie; passavanti e zona manovre di prua ben protetti dalla battagliola e dal pulpito; prendisole di poppa angolabile per una maggior comodità
Interni: il salone, utilizzabile con l'hard top aperto o chiuso (con servocomando elettrico, come i vetri laterali) è la principale zona living/pranzo; è molto luminosa grazie alle vetrate laterali e alla porta in cristallo; il salottino sottocoperta sostituisce la terza cabina presente sul modello maggiore e, illuminato dal cielino in plexiglas, dà una bella sensazione di ariosità alla barca, grandi e lussuose le due cabine con inedite soluzioni di illuminazione attraverso pannelli trasparenti

Comfort passeggeri: eliminando la cabina centrale si sono ottenuti volumi e vivibilità notevoli per l'armatore e una coppia di ospiti; in caso di necessità il divano del salotto è trasformabile in letto; il marinaio ha una sua cabina a poppa con bagno
Zona carteggio: sul sedile accanto alla timoneria si possono consultare piccole carte; per calcoli di rotta sulle usuali carte nautiche si utilizza il tavolo del salone
Zona cucina: di buona funzionalità, isolata con pannelli scorrevoli, ha dotazioni e piani lavoro per cucinare senza problemi
Servizi: funzionali, con vano doccia integrato in un box rotante per la cabina di prua e separato completamente in quella armatoriale; molto belli i lavabo in cristallo monolitici con il top
Accessibilità e funzionalità vano motori: da un portellone in pozzetto, con scala; isolamento acustico ben realizzato e buona agibilità attorno ai motori per i controlli
Quadro e impiantistiche elettriche: quadri generali in sala macchine per le utenze in corrente continua (24 V) e alternata (220 V); interruttori specifici in plancia; generatore Kohler 6,5 kW, presa 220 V da banchina, caricabatterie 24 V/80 A per motori e servizi, caricabatterie 12 V/10 A per il generatore, batterie servizi (24V, 300 Ah), batterie motore (24 V, 150 Ah), batteria 12 V generatore, prese 220 V nei vari ambienti.