Superyacht.eu Nautica Digitale
Share this page
Tell a friend


IMPRESSIONE DI NAVIGAZIONE

Articolo estratto dall'archivio di migliaia di prove di barche effettuate da Nautica in quasi 50 anni di attività

Prove di navigazione

Si ricorda che il modello oggetto di questa prova potrebbe essere fuori produzione mentre il prezzo, se presente, si riferisce al momento della pubblicazione dell'articolo sulla rivista

Per eventuali informazioni aggiornate sul modello in prova nonché su tutti gli altri modelli prodotti dal medesimo cantiere vi rimandiamo al nostro
ANNUARIO
DELLA NAUTICA

Testo e foto di
Corradino Corbò

Pubblicato su Nautica 533 di settembre 2006


FIART MARE 42 GENIUS

La ricerca della continuità e della capillarità della gamma è una strategia di marketing che molti grandi cantieri perseguono. Nel caso della Fiart, tuttavia, ad essa si aggiunge anche l'estrema attenzione a evitare il rischio di parziali "sovrapposizioni" tra unità di misure contigue, le quali finirebbero per nuocere a quell'identità che invece è giusto e saggio assegnare ad ogni singolo modello.

Ecco quindi che il nuovo Fiart 42 appare assolutamente immune da questa sorte, e non solo nell'ambito della linea Genius alla quale appartiene: a bordo della versione con tre cabine e due bagni, si ha persino la tentazione di dire che si tratti di un 42 piedi alquanto unico nell'intero panorama dei motoryacht di questa fascia, poiché una tale articolazione degli interni non trova - a nostra memoria - esempi altrettanto azzeccati. L'impronta stilistica generale è quella che caratterizza tutta la linea Open del cantiere napoletano: una modernità misurata nella quale il sapiente mix tra spazi organizzati e volumi allo stato puro si traduce ovunque in un comfort decisamente al di sopra della media. Certamente, sulla qualità della vita in navigazione incide in modo determinante anche l'ottimo equilibrio tra carena e motorizzazione, così come sulla serenità dell'equipaggio influisce la consapevolezza di essere a bordo di uno scafo costruito a regola d'arte. A questo proposito ricordiamo il procedimento differenziato di stratificazione, secondo il quale la tecnologia dell'infusione sottovuoto viene applicata sulle grandi superfici regolari, mentre il sistema tradizionale a mano viene utilizzato per le strutture di forma più complessa. Rispettata pienamente, infine, la tradizione Fiart per ciò che riguarda le prestazioni nautiche: il 42 Genius è una barca estremamente gradevole da pilotare, con ampi margini di sicurezza e perfettamente in grado di perdonare qualsiasi errore.

SCHEDA TECNICA

Progettista: studio tecnico cantiere
Costruttore: Fiart Mare; via Lucullo, 61; 80070 Baia (NA); tel. 081 8040023; fax 081 8040043; e-mail fiartmar@tin.it; sito web www.fiart.com
Categoria di progettazione CE: B
Lunghezza f.t.: m 12,68
Lunghezza scafo: m 12,45
Larghezza massima: m 4,02
Altezza interna massima: m 1,95
Dislocamento a vuoto: kg 8.200; a pieno carico: kg 10.000
Portata omologata: 12 persone
Totale posti letto: 5+2
Motorizzazione: 2x350 HP Volvo Penta D6 350 EVC
Potenza complessiva installata: HP 700
Peso totale motori con invertitori: kg 770x2
Rapporto dislocamento a vuoto dell'imbarcazione/ potenza motori installati: kg/HP 11,71
Tipo di trasmissione: piede poppiero DuoProp
Velocità massima dichiarata: nodi 35,5
Velocità di crociera: nodi 30
Consumo dichiarato a velocità di crociera: litri/ora 74
Autonomia a velocità di crociera: miglia 324
Capacità serbatoio carburante: litri 800
Capacità serbatoio acqua: litri 400
Trasportabilità su strada: con camion
Prezzo con dotazioni standard e motorizzazione della prova: Euro 344.000,00 + IVA, franco cantiere.

  I consumi indicati nel grafico sono stati forniti direttamente dal cantiere sulla base delle prove effettuate in mare, ma il consumo potrà discostarsi dai dati pubblicati in funzione del carico imbarcato e della sua posizione, delle condizioni di uso dell'unità, della messa a punto e dello stato dei motori stessi, oltre che dalle caratteristiche delle eliche utilizzate.

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

Carena: a V con pattini longitudinali
Costruzione e strutture: vetroresina monolitica (opera viva) e sandwich (coperta) a stratificazione mista (tradizionale e a infusione sottovuoto). Eliche controrotanti sullo stesso asse; bow thruster
Coperta: con superfici antiscivolo a punta di diamante. Roll-bar di vetroresina
Zona di prua: musone di acciaio inox; ancora tipo Bruce; catena m 75; verricello salpa ancora elettrico da 1.000 Watt con comando mobile e dalla plancia; pulpito e battagliola di acciaio inox. Sulla coperta di prua, cuscineria prendisole tra due tientibene di acciaio inox
Pozzetto: pagliolato di teak; accesso alla sala macchine attraverso portellone centrale a comando idraulico
Plancetta poppiera: integrata, con piano di calpestio a filarotti di teak
Posto di pilotaggio: a dritta, con divano a due posti dotato di sponda ribaltabile per favorire la guida in posizione eretta e poggiapiedi.

INTERNI

Suddivisione e caratteristiche: quadrato living con divano a "U" a dritta e vano cucina a "L" (base con doppio lavello circolare, piano cottura, frigo, cassettiera e sottolavello; pensili) a sinistra. A prua, cabina amatoriale con letto matrimoniale centrale, armadio appendiabiti e accesso diretto alla toilette privata
Nella versione della nostra prova: cabina ospiti con letto matrimoniale per madiere, a sinistra; cabina ospiti con letti gemelli in piano, a dritta; toilette in comune con accesso dal quadrato. Sono disponibili altri due layout; uno con cabine ospiti gemelle (senza la seconda toilette); l'altro con una sola cabina ospiti e una toilette di grandi dimensioni.

ACCESSORI

Dotazioni di serie: scaletta da bagno a scomparsa, doccia esterna, tavolo esterno a comando oleodinamico, porta-parabordi, frigorifero, cassaforte, wc elettrico, caricabatteria, differenziale salvavita sulla rete a 220 V, impianto acqua calda, tre pompe di sentina automatiche, impianto radiodiffusione, sintoCD, TV, VHF, strumento integrato ecoscandaglio-log- solcometro, estintori, orologio e barometro
Optional raccomandati: GPS chart-plotter, gruppo elettrogeno.

LE IMPRESSIONI

CONDIZIONI DELLA PROVA
Vento: forza 2
Mare: 2.

PRESTAZIONI RILEVATE (con carico liquido medio e 3 persone a bordo)
Velocità di crociera: 27 nodi
Velocità massima: 35 nodi.

VALUTAZIONE PRESTAZIONI

Tenuta di mare: eccellente, sia al passaggio sull'onda sia in accostata
Risposta timoneria e flap: ottima
Posto guida: comodo, ergonomico, adatto tanto alla posizione seduta quanto a quella eretta. Leve di comando elettroniche, precise, pronte, fin troppo morbide. Visibilità in avanti eccellente; laterale eccellente; verso poppa molto buona
Manovrabilità di approdo: ottima.

VALUTAZIONI COMFORT E FUNZIONALITÀ

Coperta: ampia e ben protetta dalla struttura pulpito- battagliola che si sviluppa per tutta la lunghezza dei passavanti, i quali, sebbene di larghezza non esuberante, risultano comunque facilmente transitabili
Pozzetto: ben strutturato, con la grande dinette a "L" di poppa che può diventare a "U" mediante l'estrazione del divano di dritta, a scomparsa nell'intercapedine dello scafo. Tavolo centrale a scomparsa nel pagliolato
Interni: considerate le dimensioni dello scafo, il layout dell'unità provata può essere considerato come un miracolo di architettura; tre cabine (per un totale di sei posto letto), due comode toilette, un grande quadrato
Comfort passeggeri: ottimo
Zona cucina: comoda, ben illuminata e aerata
Servizi: ottimi
Accessibilità e funzionalità vano motori: eccellente, grazie all'ampia apertura che si ottiene mediante il sollevamento oleodinamico del grande portellone centrale
Quadro e impiantistica elettrica: perfettamente adeguati alla classe dell'imbarcazione.