Superyacht.eu Nautica Digitale
Share this page
Tell a friend


MENSILE INTERNAZIONALE
DI NAVIGAZIONE

Copertina di Nautica

Mese di pubblicazione

Editoriale del numero 651

IL MERCATO È CAMBIATO

Nautica 4.0

Si è ripetuto lo scorso giugno l'ormai consueto appuntamento con il Satec, il congresso annuale organizzato da UCINA, che ha scelto stavolta come location la splendida cornice di Venezia. Un incontro che rappresenta una importante occasione di dialogo e confronto tra le aziende del nostro settore sui temi "caldi" del comparto.
Dei suggerimenti e riflessioni che ne sono scaturiti ne parleremo più diffusamente nel prossimo numero, ma anticipiamo uno dei messaggi che ci ha più colpito, ossia il discorso di apertura "lavori" del presidente Ucina Carla De Maria, intitolato "Nautica 4.0" e diretto agli associati, in cui si invita, ora che il momento peggiore della crisi è stato superato, a prendere atto dei cambiamenti avvenuti nel mercato e della necessità quindi di "ristrutturare le nostre aziende, con una visione non più verticale ma orizzontale". Nautica questa ristrutturazione l'ha cominciata già tre anni fa lasciando inalterati i contenuti che fin dalla nascita hanno fatto della nostra rivista la leader e il punto di riferimento del settore. Oggi le nostre testate non hanno più un'unica figura di rappresentanza e di organizzazione interna "verticale" e le parole di Carla De Maria, ci indicano che stiamo percorrendo la strada giusta.
Avendo Nautica, da sempre, lavorato con i migliori giornalisti professionisti del comparto, con una fedeltà che in alcuni casi sfiora i cinquanta anni di collaborazione, non è stato difficile per noi riorganizzarci in una struttura "orizzontale". La grande competenza tecnica, associata a una profonda conoscenza del mercato e dei suoi player, ci assicura una copertura globale di informazioni, da sempre pane quotidiano dei nostri lettori.
Si è svolto poi a Milano un altro incontro di grande interesse, la prima edizione di Italian Yacht Design Conference, organizzata da AsProNaDi, un grande convegno sul design nautico, teatro di confronto tra i migliori designer italiani e stranieri sulle nuove tendenze. Anche di questo parleremo più ampiamente nel prossimo numero, ma vogliamo soffermarci - perché ne siamo fautori da tempo - su due frasi. La prima pronunciata da Luca Bassani: "Negli ultimi venti anni è aumentata la qualità dei clienti, i quali iniziano ad avere una cultura marinara e non chiedono quindi solo più letti e più quadri"; e l'altra espressa da Chris Bangle: "...non si può pretendere di prendere un appartamento di dieci piani e metterlo su uno scafo" (e considerarlo una barca, ndd).

Paolo Sonnino Sorisio

Questo testo, se non si riferisce al numero di Nautica correntemente in edicola, viene pubblicato esclusivamente a fini storici e le opinioni espresse potrebbero non coincidere più con quelle della Direzione e/o della Redazione di Nautica Editrice Srl